La BCE aumenta di 500mld di euro il PEPP

da Giuseppe
0 commento

Ecco la prima parte del comunicato della BCE, pubblicato pochi minuti fa. 

“In considerazione delle ricadute economiche della recrudescenza della pandemia, oggi il Consiglio direttivo ha ricalibrato i suoi strumenti di politica monetaria come segue.

In primo luogo, il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali ei tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00 per cento, 0,25 per cento e -0,50 per cento. Il Consiglio direttivo si aspetta che i tassi di interesse chiave della BCE rimangano ai livelli attuali o inferiori fino a quando non avrà visto le prospettive di inflazione convergere in modo robusto a un livello sufficientemente vicino, ma inferiore, al 2 per cento entro il suo orizzonte di proiezione, e tale convergenza è stata coerente riflessa nelle dinamiche inflazionistiche di fondo.

In secondo luogo, il Consiglio direttivo ha deciso di aumentare la dotazione del programma di acquisto di emergenza in caso di pandemia (PEPP) di 500 miliardi di euro per un totale di 1.850 miliardi di euro. Ha inoltre esteso l’orizzonte degli acquisti netti nell’ambito del PEPP almeno fino alla fine di marzo 2022. In ogni caso, il Consiglio direttivo effettuerà acquisti netti fino a quando non giudicherà che la fase di crisi del coronavirus sia terminata. Il Consiglio direttivo ha inoltre deciso di estendere il reinvestimento dei pagamenti del capitale da titoli in scadenza acquistati nell’ambito del PEPP almeno fino alla fine del 2023. In ogni caso, il futuro roll-off del portafoglio PEPP sarà gestito per evitare interferenze con l’appropriato posizione politica. […]”

Nel video allegato analizzeremo gli andamenti di: Eur/Usd, , , Gold e oblligazionario europeo.  

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.




Fonte

Related Articles

Lascia un Commento