Mercati in attesa della BCE & Brexit

da Giuseppe
0 commento

Lo paneuropeo ha oscillato intorno alla linea piatta all’inizio degli scambi, il settore alimentare e delle bevande è salito dello 0,8% mentre le scorte di viaggio sono scese dello 0,7%. I legislatori britannici ed europei hanno promesso di prendere una decisione formale sul futuro dei colloqui commerciali post-Brexit entro la fine del fine settimana, a seguito di un incontro di persona tra il primo ministro britannico Boris Johnson e il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen mercoledì sera. I colloqui restano a un punto morto su diverse questioni chiave, compresi i diritti di pesca e le regole di concorrenza.

Downing Street ha detto che rimangono “lacune molto ampie”, mentre Von der Leyen ha descritto le due parti come “molto distanti”. I leader dell’UE si riuniranno giovedì a Bruxelles per una riunione di due giorni del Consiglio dell’UE. I mercati terranno d’occhio anche la Banca centrale europea che giovedì pubblicherà la sua ultima decisione di politica monetaria e le proiezioni macroeconomiche. La banca centrale dovrebbe espandere il suo massiccio programma di stimolo mentre il continente affronta una seconda ondata della pandemia di coronavirus. I mercati dell’Asia-Pacifico sono per lo più diminuiti giovedì poiché gli investitori hanno tenuto d’occhio i colloqui commerciali sulla Brexit e le negoziazioni in corso negli Stati Uniti per un pacchetto di soccorso per il coronavirus.

Giovedì i futures sugli indici azionari statunitensi sono rimasti invariati, poiché gli investitori hanno continuato a valutare i progressi su ulteriori misure di stimolo, nonché gli sviluppi sul fronte del vaccino Covid-19. Mercoledì, durante il normale orario di negoziazione, le azioni statunitensi sono salite a livelli record. Ma alla fine i guadagni sono stati di breve durata e le medie maggiori sono finite chiudendo in rosso; le scorte sono diminuite dopo che il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha detto a Politico che repubblicani e democratici “stavano ancora cercando una via da seguire” per ulteriori aiuti fiscali. Sul fronte dei dati, il PIL del Regno Unito è cresciuto dello 0,4% in ottobre, i dati ufficiali hanno rivelato giovedì, in rallentamento dall’1,1% a settembre. In termini di movimento del prezzo delle azioni individuali, Hellofresh è salito del 7,4% dopo che la società tedesca di consegna di kit per pasti ha aumentato la sua previsione per l’intero anno mercoledì. In fondo all’indice delle blue chip europee, la società britannica di soluzioni di pagamento Network International ha perso oltre il 6%.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.




Fonte

Related Articles

Lascia un Commento