Che possibilità ci sono di un breakout nella settimana di capodanno?

da Giuseppe
0 commento

Rassegna giornaliera sul mercato forex, 28 dicembre 2020

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management

Finalmente è arrivata l’ultima settimana del 2020. Il vaccino contro il coronavirus è in corso di distribuzione, è stato trovato un accordo sulla Brexit ed il Presidente Trump ha firmato il pacchetto di stimolo. A pochi giorni dalla fine dell’anno ci sono molti motivi per essere ottimisti. L’azionario ha segnato dei rialzi e lo stesso avrebbero dovuto fare le valute, ma il rialzo è stato limitato solo ad euro, franco svizzero e dollaro Canadese. Le altre valute sono scese, come la sterlina, e sebbene questo sia difficile da capire dopo anni di attesa di un accordo, gli investitori sono esausti per quanto riguarda la Brexit.

L’euro è stata una delle valute più forti dell’anno ed è ancora molto richiesto per una serie di motivi. L’euro beneficerà dell’accordo sulla Brexit quanto la sterlina, in quanto un’interruzione dei dialoghi avrebbe causato dei danni economici ad entrambe le parti. Il Primo Ministro Johnson ha ceduto in tema di pesca, dando ai pescherecci europei accesso illimitato per i prossimi 5 anni e mezzo. Sul fronte del virus, i lockdown in Francia, Italia, Spagna e Olanda hanno fatto rallentare la curva dei contagi. Anche se è un po’ presto per dirlo, anche in Germania potremmo vedere dei miglioramenti a breve.

Il calendario economico globale è molto ridotto e tutti i mercati saranno chiusi venerdì. Inoltre, non sono attese grandi notizie o aggiornamenti, in quanto sono stati già siglati gli accordi sulla Brexit e sullo stimolo USA. Per martedì è atteso l’indice dei prezzi delle case CaseShiller, mentre mercoledì sarà la volta dei dati sulle vendite di case in corso, indici PMI di Chicago e bilancia commerciale. Per giovedì sono attesi i dati sulle richieste di sussidio USA. I tassi di interesse bassi hanno evitato il crollo del mercato immobiliare quest’anno, ed in alcune aree periferiche si è assistito ad un aumento dei prezzi importante. Le previsioni sulla domanda sostengono le prospettive di una crescita più forte nel 2020.

Ci sono state molte notizie ma pochi movimenti nella settimana di Natale. La settimana di Capodanno è di solito una settimana più intensa per le valute. Come mostra la tabella seguente, nella maggior parte dei casi, i range di scambi per il cambio restano gli stessi, ma per il cambio ci possono essere degli aumenti importanti. Basta pensare al flash crash del 3 gennaio 2019 che ha portato il cambio USDJPY da 108,90 a 104,80 nel giro di qualche minuto. Alla fine del 2019, il cambio USDJPY vicino al massimo di 7 mesi il giorno dopo di Natale è andato il forte selloff nella settimana di Capodanno. Il calendario non fa prevedere grandi possibilità di movimenti, ma in un contesto di liquidità ridotta, il cambio USD/JPY potrebbe salire.

Forex Holiday Trading Ranges.

Forex Holiday Trading Ranges.

Range di scambi Forex durante le festività.




Fonte

Related Articles

Lascia un Commento