cos’è e chi ha l’obbligo di iscrizione

da Giuseppe
0 commento

In quali casi è obbligatoria l’iscrizione all’Albo Autotrasportatori: moduli, requisiti e condizioni per ogni categoria di veicoli

L’Albo Autotrasportatori è l’elenco più conosciuto dalle aziende di trasporto merci e ritenuto uno degli strumenti per contrastare la concorrenza sleale e il cabotaggio abusivo. Per molte aziende è obbligatoria l’iscrizione all’Albo Autotrasporto e con costi (quote) che dipendono dal numero di mezzi presenti nel parco aziendale. Ma ha permesso anche di individuare aziende di autotrasporto senza i requisiti necessari per operare. Vediamo nel dettaglio cos’è l’Albo degli Autotrasportatori e chi deve fare iscrizione.


ISCRIZIONE ALL’ALBO AUTOTRASPORTATORI: QUANDO E’ OBBLIGATORIA

L’Albo degli Autotrasportatori è stato istituito con legge n. 298 del 6 giugno 1974 e dal 1997 contiene le informazioni di tutte le aziende e le persone che operano in Italia nel settore dell’autotrasporto. E’ a tutti gli effetti un registro professionale di chi effettua trasporti di merce per conto terzi con qualsiasi veicolo diverso dall’automobile per uso privato. L’iscrizione all’albo Autotrasportatori è obbligatoria e differenziata per le seguenti attività di trasporto, in base alla portata dei mezzi:

– attività con veicoli di massa complessiva a pieno carico fino a 1,5 t;

– utilizzo di veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 t. e fino a 3,5 t;

– attività con veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t;

REQUISITI PER LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ ALBO AUTOTRASPORTATORI

In base alle caratteristiche dell’attività di autotrasporto svolta cambiano anche i moduli per l’iscrizione all’Albo Autotrasporto. L’iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori di cose per conto terzi va fatta presso l’Ufficio Motorizzazione Civile competente per territorio rispetto alla sede principale dell’impresa. Nel dettaglio, sono necessari i seguenti requisiti in base alle caratteristiche dei veicoli di trasporto.

Per l’utilizzo di mezzi con massa complessiva a pieno carico fino a 1,5 t:

– Dichiarazione del possesso del requisito di onorabilità;

Per l’utilizzo di mezzi con massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 t. e fino a 3,5 t:

– Dichiarazione del possesso del requisito di onorabilità;

– Attestazione di idoneità finanziaria;

Attestazione di idoneità professionale dimostrabile con frequenza di un corso professionale presso Enti di formazione autorizzati;

Per l’utilizzo di mezzi con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t:

– Dichiarazione del possesso del requisito di onorabilità;

– Attestazione di idoneità finanziaria;

– Attestazione di idoneità professionale dimostrabile con frequenza di un corso professionale presso Enti di formazione autorizzati;

IDONEITA’ FINANZIARIA PER L’ISCRIZIONE ALL’ALBO AUTOTRASPORTATORI

Come abbiamo visto, l’iscrizione all’albo provinciale degli autotrasportatori di cose per conto terzi comporta in alcuni casi anche l’attestazione di capacità finanziaria. Come stabilisce la legge, deve esserci adeguata garanzia che l’impresa riesca a rispettare gli obblighi finanziari che nascono durante la sua attività. La garanzia finanziaria è dimostrabile tramite il conto annuale certificato da un revisore contabile attraverso un capitale proprio di almeno 9.000 euro per il primo autoveicolo e 5.000 euro per ogni altro mezzo aggiuntivo.


Fonte

Related Articles

Lascia un Commento