dal 1° aprile 2022 non serve più il Green Pass

da Giuseppe
0 commento

La cessazione dello stato d’emergenza comporta delle novità anche nell’ambito dell’esame patente: dal 1° aprile 2022 non serve più il Green Pass per svolgere le prove

Per sostenere l’esame patente è ancora necessario il Green Pass? Negli ultimi mesi le norme sanitarie hanno progressivamente esteso l’uso della certificazione verde Covid a diversi luoghi e attività e, dallo scorso febbraio, anche per l’accesso ai pubblici uffici, inclusi gli uffici delle amministrazioni provinciali e le sedi della Motorizzazione Civile. Determinando, automaticamente, l’obbligo di Green Pass per svolgere gli esami patente (teoria e pratica), sia in conto Stato (in Motorizzazione) che in conto privato (in autoscuola). Ma dal 1° aprile 2022, con la fine dello stato d’emergenza, cambia tutto.

Aggiornamento del 1° aprile 2022 a seguito della fine dello stato d’emergenza e la decadenza dell’obbligo di esibire il Green Pass base per accedere agli uffici pubblici.



GREEN PASS PER L’ESAME PATENTE: LA  VECCHIA NORMATIVA

Ricapitolando: il DL 1/2022 aveva esteso l’utilizzo della certificazione verde Covid agli esami patente, sia di teoria che di pratica, visto che le prove per il conseguimento delle abilitazioni alla guida, essendo a tutti gli effetti degli atti pubblici, sono di conseguenza ospitati da uffici della Pubblica Amministrazione anche quando si svolgono nelle autoscuole.

L’obbligo di Green Pass (base) per fare gli esami patente era scattato il 1° febbraio 2022 ed è rimasto in vigore fino al 31 marzo. L’obbligo aveva riguardato non solo i candidati ma anche gli istruttori e gli esaminatori, che però, in quanto lavoratori, erano da tempo già provvisti di Green Pass base.

Poi dal 15 febbraio 2022, e fino al successivo 15 giugno, è entrato in vigore in ogni zona l’obbligo di Green Pass rafforzato (detto anche Super Green Pass, che si ottiene solo con vaccinazione o guarigione dal Covid) per tutti gli over 50, norma che ha riguardato anche impiegati, istruttori e insegnanti delle scuoleguida che hanno compiuto, o compiranno nel periodo di applicazione della norma, i 50 anni di età.

ESAME PATENTE E GREEN PASS: NON SERVE PIÙ DAL 1° APRILE 2022

Tuttavia dal 1° aprile 2022, per effetto del decreto-legge n. 24 del 24 marzo 2022 che regola l’uscita dell’Italia dallo stato d’emergenza Covid, il Green Pass base non è più richiesto per accedere agli uffici pubblici. Di conseguenza la certificazione non è più necessaria per entrare negli uffici della Motorizzazione e quindi non serve neppure per sostenere esami teorici e pratici per il conseguimento di patenti di guida e abilitazioni.

Inoltre, sempre dal 1° aprile 2022, il personale over 50 anni può tornare in servizio anche senza rispettare l’obbligo di vaccinarsi previsto fino al 15 giugno, mostrando un semplice tampone negativo antigenico, valido 48 ore, oppure molecolare, valido 72 ore (Green Pass base). Resta la sanzione da 100 euro per gli over 50 che non si vaccinano contro il Covid, è invece cancellata la sospensione dal lavoro. Per gli istruttori e gli esaminatori con meno di 50 anni l’obbligo di Green Pass base resta fino al 30 aprile 2022.

ESAMI TEORIA PATENTE E FOGLI ROSA: PROROGA 2022

Ora che abbiamo spiegato bene le novità sull’uso del Green Pass agli esami patente, ricordiamo che il termine per superare l’esame di teoria, decorrente dalla data di presentazione della domanda per il conseguimento della patente stessarisulta attualmente prorogato entro 1 anno dalla suddetta data per tutte le domande presentate dal 1° gennaio 2021 e fino alla data di cessazione dello stato di emergenza (31 marzo 2022).

Invece le autorizzazioni a esercitarsi alla guida (foglio rosa), in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022, sono prorogate fino al 90° giorno successivo alla cessazione dell’emergenza Covid, avvenuta il 31 marzo 2022. Di conseguenza la validità dei fogli rosa è estesa al 29 giugno 2022. Le disposizioni si applicano anche alle autorizzazioni a esercitarsi alla guida rilasciate a conducenti sottoposti a revisione tecnica della patente.

PATENTE ED EMERGENZA COVID: ALTRE DISPOSIZIONI

Concludiamo rammentando che nei mesi scorsi il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) ha precisato altri tre aspetti che riguardano la gestione delle patenti durante l’emergenza Covid.

– Le abilitazioni di insegnante e istruttore di autoscuola, se in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022, restano valide fino al 29 giugno 2022, ossia per 90 giorni successivi al termine dello stato di emergenza.

Formazione a distanza (FAD) nei corsi di competenza della Motorizzazione: con la fine dello stato di emergenza cessano anche le disposizioni previste dalla circolare n. 11043 del 30 marzo 2021.

– Nessuna nuova proroga, infine, per quanto riguarda l’utilizzo delle aule esterne per i corsi CQC e ADR, precedentemente estesa fino al 31 luglio 2021. Il MIMS ha constatato infatti il venir meno del criterio emergenziale di riempimento minimo di almeno 3 mq per occupante, non più previsto dall’attuale protocollo Covid delle autoscuole. Tuttavia, per non creare pregiudizio alle attività già programmate presso le aule esterne, potranno continuare a utilizzarsi solo quelle per le quali la comunicazione di avvio corso sia stata effettuata entro il 31 luglio 2021. Tornano dunque in vigore le normali misure pre-Covid che prevedono lo spazio disponibile di 1,5 mq per allievo, a cui bisogna però aggiungere il distanziamento di un metro, l’uso obbligatorio della mascherina e la corretta disinfezione delle mani.


Fonte

Related Articles

Lascia un Commento