Cina, Banca centrale promette sostegno a PMI

da Giuseppe
0 commento

(Teleborsa) – La Banca centrale cinese è pronta a fornire più sostegno alle piccole e medie imprese (PMI) di fronte all’aumento dei rischi sulla crescita, in uno scenario in cui i mercati finanziari nazionali non sono immuni da choc esterni e la situazione del Covid-19 ha aumentato la pressione sull’economia.

Il governatore Yi Gang, parlando in collegamento video al Forum di Boao per l’Asia, ha affermato che la politica monetaria è in una “gamma confortevole” e sta aiutando l’economia. “Siamo anche pronti a sostenere le piccole e medie imprese con più strumenti, se necessario”, ha aggiunto Yi.

Nei giorni scorsi, la People’s Bank of China (PBOC) ha mantenuto stabili i tassi di interesse di riferimento per i prestiti alle imprese e alle famiglie, sorprendendo il mercato che invece attendeva un allentamento monetario, per riattivare la crescita che è stata frenata dalla crisi in Ucraina e dal riemergere di contagi legati al Covid-19.

La PBOC ha dunque mantenuto il tasso di riferimento ad un anno al 3,7% e il tasso a cinque anni al 4,6%, confermando l’attuale livello dei tassi, nonostante la maggioranza di analisti puntasse ad una riduzione. Non è escluso però che un taglio possa esserci al prossimo meeting di maggio, o anche a giugno, una volta che sarà più chiaro l’impatto dei nuovi lockdown per contenere la pandemia.

L’attesa di un allentamento monetario in Cina si era consolidata dopo che gli ultimi dati del PIL hanno evidenziato un rallentamento della crescita al 4,8% nel primo trimestre dell’anno, in aumento della produzione limitato al 5% ed una diminuzione delle vendite al dettaglio del 3,5% a causa del Covid.




Fonte

Related Articles

Lascia un Commento