Rimbalzo in vista e strategia operativa. Trading e vantaggio statistico

da Giuseppe
0 commento

Facendo seguito all’articolo precedente che potrete visionare al seguente link https://it.investing.com/analysis/eccesso-di-pessimismo-sui-mercati-finanziari-previsti-forti-rimbalzi-200453627 dove vengono spiegate le ragioni di un possibile imminente rimbalzo degli indici azionari, passiamo a descrivere una strategia operativa che ha l’obiettivo di massimizzare il rapporto rischio/rendimento.

Nella teoria dei giochi, un gioco a somma zero descrive una situazione in cui il guadagno o la perdita di un partecipante è perfettamente bilanciato da una perdita o un guadagno di un altro partecipante in una somma uguale e opposta. Se alla somma totale dei guadagni dei partecipanti si sottrae la somma totale delle perdite, si ottiene zero.
In altre parole, in linea teorica se un investitore guadagnerà 100 $ ci sarà un altro investitore o più investitori la cui perdita totale sarà pari a 100 $.
Nella pratica quando un investitore effettua una compra vendita pagherà una commissione, ipotizziamo pari a 1 $. Quindi quando il prodotto scelto si muoverà a suo favore di 100, il suo guadagno sarà pari a 100-1=99 $. Se, invece, il prodotto scelto si muoverà contro di 100 la sua perdita sarà pari a 100+1=101 $.
L’investitore quindi si ritroverà a operare in una situazione di svantaggio statistico.

Facciamo un esempio pratico:
Immaginiamo che un investitore abbia un capitale di 10.000 dollari e utilizzi una strategia con una probabilità del 50% di essere profittevole e con prendi profitto pari a 100 $ e stop loss pari a 100 $.
Prima di proseguire è opportuno fare un accenno alla legge dei grandi numeri.
Per la legge dei grandi numeri all’aumentare del numero delle prove fatte il valore della frequenza tende al valore teorico della probabilità.

Quindi, se la strategia dell’investitore ha un probabilità del 50% di essere profittevole, può accadere che dopo 2 trades avrà conseguito 2 perdite, 2 profitti oppure una perdita e un profitto. Questo può accadere perchè il campione considerato (2 trades) è troppo piccolo.
Ipotizziamo che l’investitore faccia 5.000 trades. Visto che il campione considerato è abbastanza ampio, possiamo assumere che abbia ottenuto come risultato 2500 trades in profitto e 2500 trades in perdita, quindi la strategia ha dato il risultato previsto, ossia il 50% di operazioni in profitto.
A parità di operazioni in profitto e operazioni in perdita l’investitore si ritroverà con una perdita notevole, pari a 5.000 $ dovuta alla commissione di 1 $ moltiplicata per il numero di trades.

Il team di AlphaFxConsulting ha sviluppato una strategia che ha lo scopo di ottenere un vantaggio statistico e verrà descritta in maniera approfondita qui di seguito con un esempio.

Caio ha a disposizione 10.000$ da investire ed è disposto a rischiare 1000 $ perchè crede in un rialzo del mercato azionario. Decide quindi di comprare un mini contratto di dove il valore di un punto equivale ad un $ al prezzo di 13.000 mettendo uno stop loss a 12.000 e un prendi profitto a 14.000 pagando una commissione di apertura pari a 1 $.

Si possono presentare 2 scenari:
1. Il Nasdaq scende a 12.000 punti, scatta lo stop loss sulla sua posizione e Caio si ritrova a fare i conti con una perdita di 1.000$+1$ di commissione.
2. Il Nasdaq va a 14.000 punti, scatta il prendi profitto sulla sua posizione e Caio si ritrova un profitto di 1.000$ dal quale va decurtato 1 $ di commissione.
Anche Sempronio ha a disposizione 10.000$ da investire ed è disposto a rischiarne 1.000, anche lui convinto in un rialzo del mercato azionario. Anche lui decide di comprare Nasdaq ma facendo fare il calcolo delle size ad un algoritmo nel quale inseriamo i seguenti parametri: Delta=1%, Numero posizioni = 5, Numero chiusure parziali = 4.

Il suo Prezzo di ingresso è uguale a quello di Caio (13.000), stessa cosa per stop loss pari a 12.000 e prendi profitto pari a 14.000. Dovendo al massimo perdere 1.000$ e ad un prezzo inferiore di 1.000 punti rispetto a quello di ingresso, la prima posizione dovrà necessariamente avere una size pari ad 1 contratto di mini Nasdaq.
Anche qui si possono presentare 2 scenari:
1. Il Nasdaq scende a 12.000 punti, si chiude la posizione e Sempronio dovrà accettare una perdita pari a 1.000$ + 1 $ di commissione.
2. Il Nasdaq va a 14.000 punti.

Ricordiamo i parametri inseriti nell’algoritmo: Delta=1%, Numero posizioni = 5, Numero chiusure parziali = 4.
Il Nasdaq sale dell’1% dal prezzo di apertura (13.000) e va al valore di 13.130. Sempronio si ritrova un profitto pari a 130 $. L’algoritmo apre una seconda posizione seguendo la presente formula: 1.000$/ (Prezzo attuale- Prezzo stop loss)=1.000/(13.130-12.000)=0.88. La seconda posizione sarà pari a 0.88 mini Nasdaq.

Contestualmente all’apertura della seconda posizione verranno impostate delle chiusure parziali sulla prima posizione in modo da assicurarsi che se il mercato dovesse ritracciare e tornare quindi al ribasso, Sempronio non dovrà trovarsi sovra esposto e dovrà al massimo accettare una perdita pari a 1.000$ solo e solo se il prezzo del Nasdaq dovesse tornare al valore di 12.000.

Le chiusure parziali verranno così calcolate:
Chiusura 1 = Delta/4 sarà pari a 1%/4=0.25%
Chiusura 2 = Delta/3 sarà pari a 1%/3=0.33%
Chiusura 3 = Delta/2 sarà pari a 1%/2= 0.5%
Chiusura 4 = Delta/1 sarà pari a 1%/1= 1.0%

Il valore percentuale della prima chiusura parziale corrisponde al ritracciamento del prezzo rispetto all’apertura della seconda posizione.
Il valore percentuale della seconda chiusura parziale corrisponde al ritracciamento del prezzo rispetto alla prima chiusura parziale.
Il valore percentuale della terza chiusura parziale corrisponde al ritracciamento del prezzo rispetto alla seconda chiusura parziale.
Il valore percentuale della quarta chiusura parziale corrisponde al ritracciamento del prezzo rispetto alla terza chiusura parziale.

Sommando le percentuali delle varie chiusure parziali si ottiene un risultato pari a 2.08%. Significa che Sempronio per annullare il profitto del primo trade pari a 130$ generato da un rialzo dell’1% deve assistere ad un ritracciamento del mercato del 2.08%. Facendo il rapporto tra 2.08% e 1% otteniamo un valore pari a 2.08 che definiamo indice di tolleranza.
All’aumentare del numero di chiusure parziali l’indice di tolleranza tenderà a crescere attenuando sempre meglio i ritracciamenti del mercato. Con 100 chiusure parziali servirà una variazione contraria di 5.18 volte rispetto a quella favorevole che ha generato un determinato profitto.

Il mercato continua a salire e dopo un ulteriore rialzo dell’1% apre una terza posizione seguendo la stessa formula. 1.000/(Prezzo attuale- Prezzo stop loss)=1.000/(13261.30-12.000)=0.79. La terza posizione sarà pari a 0.79 Nasdaq. L’algoritmo continuerà ad aprire posizioni con la medesima formula fino a raggiungere il parametro indicato all’inizio e ad impostare chiusure parziali secondo la formula indicata in precedenza.

Nella figura seguente potete vedere un esempio di quanto appena descritto.

Mini Nasdaq

Il Nasdaq ha raggiunto il valore di 14.000 punti e Sempronio si ritrova un profitto pari a 2.555,63 $.

Nel breve video che potete visionare al link qui di seguito
https://www.youtube.com/watch?v=Pnne-3WrFB4
potete osservare come ha lavorato l’algoritmo su un caso reale generando il profitto indicato sopra.
Abbiamo quindi potuto osservare come Caio e Sempronio abbiano ottenuto profitti differenti utilizzando lo stesso capitale e accettando lo stesso rischio.
Il profitto di Sempronio è di 2.555,63$ rispetto ai 1.000$ ottenuti da Caio, pari quindi a 2.55 volte.
L’algoritmo ha permesso a Sempronio di ottenere un vantaggio statistico grazie alla capacità di incrementare le posizioni, gestire i ritracciamenti di mercato e soprattutto mantenere costante il rischio.

Il contenuto di questo articolo ha prettamente scopo didattico.
L’autore fornisce informazioni e strumenti che non costituiscono in alcun modo sollecitazione all’ investimento o consulenza operativa su strumenti finanziari.
Chi opera sui mercati finanziari lo fa in completa autonomia e sotto la propria completa responsabilità, pertanto l’ autore di questo articolo e i suoi collaboratori declinano qualsiasi responsabilità riguardante eventuali decisioni di investimento operativo da parte del lettore.
I risultati passati o futuri di performance economiche mostrate in questo articolo sono puramente a titolo di esempio e non garantiscono risultati futuri.
Il Trading comporta un elevato grado di rischio e può comportare la perdita di ingenti somme di denaro, anche dell’ intero capitale versato.

Il Team di AlphaFxConsulting


Fonte

Related Articles

Lascia un Commento