Europa in rialzo. A Piazza Affari banche in rally

da Giuseppe
0 commento

(Teleborsa) – In Europa si scatenano gli acquisti, così come a Piazza Affari che mostra un’ottima performance, dove si mette in evidenza il rally dei titoli bancari. Il focus degli investitori resta concentrato sulle banche centrali, dove oltre alla Federal Reserve e alla Bank of England si è aggiunta, a sorpresa, la BCE che ha convocato, per oggi, un meeting straordinario volto a considerare le recenti turbolenze del mercato.

Sul mercato valutario, il meeting a sorpresa dell’Eurotower spinge in avanti l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,59%. L’Oro continua gli scambi a 1.827,8 dollari l’oncia, con un aumento dell’1,10%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,79% e continua a trattare a 118 dollari per barile, il giorno dopo che l’Opec ha confermato la sua previsione che la domanda mondiale di greggio supererà i livelli pre-pandemia nel 2022.

Ottimo il livello dello spread, che scende fino a +214 punti base, con un calo di 23 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona al 3,81%.

Nello scenario borsistico europeo si muove in territorio positivo Francoforte, mostrando un incremento dell’1,15%, denaro su Londra, che registra un rialzo dell’1,18%; bilancio decisamente positivo per Parigi, che vanta un progresso dello 0,86%. Scambi in forte rialzo per la Borsa milanese, con il FTSE MIB, che sta mettendo a segno un guadagno del 2,91%, spezzando la serie negativa iniziata il 7 di questo mese; sulla stessa linea, in forte aumento il FTSE Italia All-Share, che con il suo +2,79% avanza a quota 24.541 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Fineco (+7,21%), Intesa Sanpaolo (+6,26%), Banco BPM (+4,95%) e Generali Assicurazioni (+4,90%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Tenaris, che prosegue le contrattazioni a -2,80%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Banca Popolare di Sondrio (+4,82%), Fincantieri (+4,67%), Wiit (+3,98%) e Ferragamo (+3,93%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Mfe A, che prosegue le contrattazioni a -2,67%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Mercoledì 15/06/2022
01:50 Giappone: Ordini macchinari core, mensile (atteso -1,5%; preced. 7,1%)
04:00 Cina: Produzione industriale, annuale (atteso -0,7%; preced. -2,9%)
04:00 Cina: Vendite dettaglio, annuale (atteso -7,1%; preced. -11,1%)
06:30 Giappone: Indice servizi, mensile (preced. 1,3%)
08:45 Francia: Prezzi consumo, annuale (atteso 5,2%; preced. 4,8%).




Fonte

Related Articles

Lascia un Commento