Petrolio: Rally in vista? Tesla: Prezzo troppo alto

da Giuseppe
0 commento

Clicca su “SEGUI” in alto per ricevere una notifica ogni volta che pubblico un nuovo articolo e commenta sotto l’articolo se vuoi un parere su un titolo o strumento.

Future Ue ed Usa in leggero rialzo. Future +0.90%, Future +0.70%, +0,40 %, +0,60 %.

Quella che gli strategist di Citigroup (NYSE:), William O’Donnel ed Edward Acton hanno chiamato nella loro ultima nota “una distruzione della domanda” riconducibile ad una stretta monetaria portata avanti a colpi di maglio, sta provocando la caduta delle materie prime e dei rendimenti delle obbligazioni, un contesto non così sfavorevole alle azioni.

Continuano ad arrivare brutti dati dall’area euro.

La crescita dell’attività delle imprese della zona euro è rallentata in modo significativo –  e ben oltre le previsioni –  questo mese, poiché i consumatori, preoccupati per l’aumento delle bollette, hanno scelto di rimanere a casa e di rimandare gli acquisti per risparmiare, secondo quanto emerso da un sondaggio pubblicato oggi.

Negativo anche il dato sulla Germani di oggi, Indice IFO sulla fiducia dei consumatori che ha deluso le attese.

Le cose non vanno meglio negli U.s.a, Le nuove richieste di disoccupazione sono state pari a 229.000, in linea al dato precedente, e peggio delle attese di 226.000. 

Titoli e strumenti caldi:

: Il Petrolio prova a riprendersi dopo le ultime sedute molto negative facendo segnare finalmente una variazione positiva interessante, con un +1.31%. 

: Non ci sono al momento reazioni dei prezzi, ad aggravare il quadro il dato ieri sulle scorte di gas, molto negativo.

Tesla: (NASDAQ:) Tesla collabora con PG&E per una centrale elettrica virtuale in California. 

Aurora Cannabis: La legge di riforma bancaria che avrebbe permesso agli operatori della cannabis legale di fare affari con le istituzioni finanziarie statunitensi è stata rimossa da un disegno di legge.

Il commento di Antonio Ferlito strategist di Ferlitoconsulting sui titoli e strumenti caldi:

“Sul petrolio, la situazione inizia a farsi molto interessante e intorno a quota 100 $ potrei effettuare una operazione acquista, sebbene i timori su una possibile recessione sono presenti, mi aspetto una domanda record di petrolio per la stagione estiva.

L’offerta a causa delle limitazioni del petrolio russo continua a essere bassa, questo potrebbe portare a breve ad un rally delle quotazioni da sfruttare. 

In merito al gas naturale, la situazione è totalmente cambiata. Con la crisi di Freeport, uno dei maggiori impianti di esportazioni che a causa di un incidente rimarrà off line fino a settembre, si è venuta a creare un grosso eccesso di offerta interno, che sta deprimendo i prezzi.

La situazione è da monitorare perché a fine agosto, potrebbe arrivare una grossa occasione sul gas, un volta che l’impianto rientrerà in funzione. 

In generale tutte le materie prime stanno adeguandosi all’arrivo di un rallentamento della domanda, l’indice Bloomberg Commodity, al quarto giorno di ribasso, tocca i minimi da fine maggio. Il più colpito è il , che perde il -2,7%, sui minimi da 16 mesi. 

Su Tesla, questa è una Buona notizia per il titolo che grazie alle sue Powerall, delle batterie che accumulano energia mira ad aumentare il fatturato anche in questo settore.

Come detto nei precedenti articoli analizzando il bilancio e le prospettive, il titolo non è a sconto al momento, con multipli molto elevati.

Solo in area 350 $ potrei considerare una operazione sul titolo.

In merito ad Aurora Cannabis, la notizia è molto negativa in generale per tutto il settore.

Ci troviamo di fronte a grossi ostacoli burocratici per la legalizzazione della Cannabis e siamo in presenza di un mercato in pieno eccesso di offerta che rende il futuro nero per il settore.


Fonte

Related Articles

Lascia un Commento