Dove sono le colonnine elettriche in autostrada? [Agg. LUGLIO 2022]

da Giuseppe
0 commento

Il numero delle colonnine elettriche in autostrada è destinato ad aumentare rapidamente, ma quali sono adesso le opzioni per gli automobilisti?

Alla ricerca delle colonnine elettriche in autostrada. Per chi guida un veicolo a batteria non si tratta di un semplice esercizio di conoscenza, ma di una vera e propria necessità. Senza una riserva sufficiente di energia, l’auto non si muove e il rischio di rimanere in panne nel bel mezzo di un tragitto è possibile. A rendere il quadro piuttosto critico ci sono due evidenze. Innanzitutto il numero di stazioni di ricarica di energia elettrica in autostrada che non è lontanamente paragonabile alla quantità di pompe di rifornimento di benzina e gasolio. In seconda battuta, l’autonomia delle auto elettriche richiede al guidatore di pianificare con attenzione spostamenti e soste. Ma qualcosa sta cambiando. Vediamo da vicino dove sono le colonnine elettriche in autostrada, ma anche quali sono le novità in materia che daranno una spinta alla diffusione dell’elettrico in Italia.

Aggiornamento articolo del 22 luglio 2022: integrazione dei punti di ricarica ultra fast attivi in autostrada secondo le informazioni ufficiali dei principali gestori e in particolare di Free To X.



DOVE TROVARE LE COLONNINE ELETTRICHE IN AUTOSTRADA E NON

Ci pensa la tecnologia ad andare in soccorso dei possessori di un’auto elettrica. Sono infatti numerose le app messe a disposizione da sviluppatori terzi e dagli stessi gestori con l’indicazione delle colonnine elettriche in autostrada, strade extraurbane e urbane. Facilmente scaricabili dagli store digitali di riferimento (per Android e per iOS) e gratuitamente utilizzabili, propongono una mappa dell’Italia con la segnalazione delle stazioni di ricarica di energia elettrica in autostrada. A proposito di cartine, anche Google Maps può rivelarsi un utile strumento. Punto di forza, ma anche un limite per la sua completezza, è l’arricchimento delle indicazioni di colonnine elettriche da parte degli stessi utenti.

In ogni caso, le possibilità per fare il pieno di energia per la propria auto sono a oggi piuttosto limitate. Tuttavia, anche grazie a quanto previsto nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (Recovery Plan) stilato dall’ormai ex Governo, sono disponibili 750 milioni di euro per realizzare 7.500 punti di ricarica rapida in autostrada e superstrade e 13.755 nelle città (sperando che questo patrimonio non venga adesso disperso).

COLONNINE ELETTRICHE IN AUTOSTRADA: DOVE SONO NEL 2022?

Sulla base delle informazioni pubblicate dai principali gestori della rete autostradale al giorno di pubblicazione dell’articolo, riportiamo di seguito le tratte dove sono già in funzione le colonnine di ricarica. Aggiorneremo la lista nel tempo, invitando comunque il lettore a verificare che le colonnine siano disponibili e attive direttamente sul sito del provider di ricarica.

Si tratta di una lista in continua evoluzione poiché, come previsto dalla legge di Bilancio 2021, i concessionari autostradali hanno l’obbligo di installare colonnine di ricarica ultra fast lungo le tratte di competenza almeno ogni 50 km e devono farlo anche in tempi brevi. A distanza di mesi molti però sono in ritardo sui tempi, come ha rivelato pochi mesi fa un rapporto di Enel X, anche se qualcosa si sta muovendo.

Ad esempio Free To X, start-up del gruppo Autostrade per l’Italia che si occupa dello sviluppo di servizi avanzati per la mobilità, è attualmente impegnata nella realizzazione e nella gestione, in qualità di Charging Point Operator (CPO), della più grande rete di ricarica ad alta potenza (High Power Charger o HPC) per veicoli elettrici in Italia, in ambito autostradale. I dettagli nel prossimo paragrafo mentre nei successivi potete scoprire dove, ad oggi, i possessori di un’auto elettrica possono ricaricare in autostrada.

LE COLONNINE DI FREE TO X, ATTIVE E IN COSTRUZIONE, SULLA RETE ASPI [LUGLIO 2022]

Il piano di implementazione di colonnine di ricarica fast Free To X sulla rete autostradale di competenza ASPI, la più grande in Italia con quasi 3.000 km di estensione, prevede la realizzazione di un network di 100 stazioni di ricarica che assicureranno la copertura di tutte le tratte gestite da Autostrade per l’Italia. Il completamento del piano è previsto entro l’estate 2023. I punti già attivi o in via di attivazione sono in grado di erogare 300 kW di potenza che permettono tempi medi di ricarica di 15/20 minuti o poco più.

Di recente Daniele Invernizzi di eV-Now! ha ‘testato’ la copertura effettuando di recente un viaggio da Milano a Bari, attraverso la A1 e la A14, a bordo di una BMW IX 50 che nel tragitto ha avuto bisogno di una sola ricarica di appena 23 minuti, giusto il tempo di sgranchirsi le gambe e bere un caffè al banco dell’autogrill.

Attualmente ci sono 26 stazioni di ricarica Free To X attive sulla rete ASPI (le ultime due, inaugurate nel weekend del 24 luglio 2022, sono Arno Ovest, sull’A1 Milano-Napoli, e Brianza Sud, sull’A4 Milano-Brescia) e altre 21 sono in fase avanzata di completamento. Si prevede un’apertura di 5/6 nuove stazione ogni mese fino al raggiungimento di 100, come detto, entro l’estate 2023. In ognuna delle 100 stazioni, da nord a sud, saranno installati da 4 a 8 punti di ricarica multi-client e una volta completato il piano di installazione la distanza media tra un’area di ricarica e l’altra sarà di circa 50 km, in linea con le indicazioni della Legge di Bilancio 2021.

Il network di stazioni di ricarica autostradali di Free To X consentirà la neutralità tecnologica, geografica e anche commerciale, garantendo l’accesso, a parità di condizioni, a tutti i principali operatori della mobilità elettrica (Mobility Service Provider – MSP) che hanno il rapporto con gli utilizzatori finali, anche attraverso le principali piattaforme di e-roaming. I conducenti di auto elettriche, attraverso le app o card dei Mobility Service Provider potranno così usufruire 24/7 dei servizi di ricarica in totale autonomia, impiegando gli stalli per il tempo necessario al rifornimento delle batterie del proprio mezzo.

– Stazioni di ricarica attive sulla rete ASPI (agg. LUGLIO 2022):

Secchia Ovest (A1 Milano – Bologna)

Flaminia Est (A1 Firenze – Roma)

San Zenone Ovest (A1 Milano – Bologna)

Conero Ovest (A14 Bologna – Ancona)

Secchia Est (A1 Bologna – Milano)

Giove Ovest (A1 Firenze – Roma)

Teano Ovest (A1 Roma – Napoli),

Arda Ovest (A1 Milano – Bologna)

Brianza Nord (A4 Milano – Brescia)

Monferrato Est (A26 Genova – Gravellona Toce)

Monferrato Ovest (A26 Genova – Gravellona Toce)

Torre Cerrano Ovest (A14 Ancona – Pescara)

Esino Est (A14 Bologna – Ancona)

La Pioppa Est  (A14 Bologna – Ancona)

La Pioppa Ovest (A14 Bologna – Ancona)

Montefeltro Ovest (A14 Bologna – Ancona)

Canne della Battaglia Ovest (A14 Canosa – Taranto)

Canne della Battaglia Est (A14 Canosa – Taranto)

San Zenone Est (A1 Milano – Bologna)

Po Est (A13 Bologna – Padova)

Po Ovest (A13 Bologna – Padova)

Brughiera Est (A8 Milano – Varese)

Brughiera Ovest (A8 Milano – Varese)

Irpinia Sud (A16 Napoli – Canosa)

Arno Ovest (A1 Firenze – Roma)

Brianza Sud (A4 Milano – Brescia).

Cantieri in fase avanzata sulla rete ASPI (prossima apertura):

San Nicola Est (A1 Napoli – Roma)

Torre Cerrano Est (A14 Ancona – Pescara)

Irpinia Nord (A16 Napoli – Canosa)

Lario Ovest (A9 Milano – Como)

Lario Est (A9 Milano – Como)

Arno Est (A1 Firenze – Roma)

Aurelia Sud (A10 Genova – Savona )

Firenze Nord (A11 Firenze – Mare)

Peretola Sud (A11 Firenze – Mare)

Torre Fantine Est (A14 Lanciano – Canosa)

Torre Fantine Ovest (A14 Lanciano – Canosa).

Dopo la mappa delle stazioni di ricarica Free To X già attive o in fase di prossima attivazione sulla rete ASPI, trovate la situazione dell’intera rete, aggiornata a Luglio 2022, che vi permetterà di scoprire dove sono le colonnine elettriche in autostrada in Italia. Per eventuali segnalazioni utilizzate lo spazio riservato ai commenti.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A1 Autosole (Milano – Napoli)

– Secchia Ovest (fino a 300 kW)

– San Zenone Ovest (fino a 300 kW)

– Conero Ovest (fino a 300 kW)

– Arda Ovest (fino a 300 kW)

– Secchia Est (fino a 300 kW)

– Giove Ovest (fino a 300 kW)

– Flaminia Est (fino a 300 kW)

– Teano Ovest (fino a 300 kW)

– San Zenone Est (fino a 300 kW)

– Arno Ovest (fino a 300 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A2 (Salerno – Reggio Calabria)

– Cosenza Est (Fast Recharge)

– Rosarno Est (Fast Recharge).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A4 (Milano – Brescia)

– Brianza Nord (fino a 300 kW)

– Brianza Sud (fino a 300 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A4 (Brescia – Padova)

– Monte Baldo Ovest (4 colonnine fino a 11 kW)

– Tesina Est (1 colonnina fino a 22 kW)

– Limenella Ovest (1 colonnina fino a 50 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A4 (Venezia – Trieste)

– Fratta Sud (1 colonnina fino a 22 kW)

Ecco l’elenco aggiornato delle colonnine sull’Autostrada A4 Venezia – Trieste e sulle altre arterie gestite da Autovie Venete.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A5 (Valle d’Aosta)

– Autoporto (oltre 50 kW)

– Les Iles de Brissogne (4 colonnine Ultra Fast da 350 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A7 (Milano Genova)

– Dorno Est e Ovest (2 colonnine a doppia tecnologia in corrente alternata da 43 KW e corrente continua da 50 KW).

+++ Servizio al momento sospeso per interventi di manutenzione straordinaria +++

Colonnine ricarica sull’Autostrada A8 (Milano – Varese)

– Brughiera Ovest (fino a 300 kW)

– Brughiera Est (fino a 300 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A10 (Genova – Ventimiglia)

– Rinovo Nord (direzione Nord – 4 colonnine Ultra Fast da 350 kW)

– Ceriale Sud (direzione Sud – 4 colonnine Ultra Fast da 350 kW)

Ecco l’elenco aggiornato delle colonnine sull’ Autostrada A10.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A12 (Genova – Roma)

– Brugnano Est e Ovest (4 colonnine Ultra Fast da 350 kW)

– Versilia Est (4 colonnine Ultra Fast da 350 kW).

Ecco l’elenco aggiornato delle colonnine sull’ Autostrada A12.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A13 (Bologna – Padova)

– Po Ovest (fino a 300 kW)

– Po Est (fino a 300 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A14 (Bologna – Taranto)

– Conero Ovest (fino a 300 kW)

– Montefeltro Ovest (fino a 300 kW)

– Esino Est (fino a 300 kW)

– Torre Cerrano Ovest (fino a 300 kW)

– La Pioppa Est (fino a 300 kW)

– La Pioppa Ovest (fino a 300 kW)

– Canne della Battaglia Ovest (fino a 300 kW)

– Canne della Battaglia Est (fino a 300 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A15 (Parma – La Spezia)

– Tugo Ovest (fino a 22 kW);

– Montaio Ovest (oltre 50 kW);

Ecco l’elenco aggiornato delle colonnine sull’Autostrada A15.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A16 (Napoli – Canosa)

– Irpinia Sud (fino a 300 kW);

Colonnine ricarica sull’Autostrada A19 (Palermo – Catania)

– Agira (4 colonnine Ultra Fast da 350 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A22 del Brennero

– Plessi Museum al Passo del Brennero (16 colonnine Tesla, 1 ultra-rapida 150 kW, 1 charger multi-standard rapida 50 kW, 1 charger AC 22 kW;

– Stazione autostradale Bressanone/Val Pusteria (2 charger multi-standard rapida 50 kW);

– Paganella Est (2 charger multi-standard rapida 50kW);

– Paganella Ovest (2 charger multi-standard rapida 50 kW, 1 charger AC 22 kW);

– Nogaredo Est (2 charger multi-standard rapida 50 kW);

– Nogaredo Ovest (2 charger multi-standard rapida 50 kW);

– Rovereto sud (2 charger multi-standard rapida 50 kW, 1 charger AC 22 kW);

– Stazione autostradale Affi (16 colonnine Tesla, 1 charger multi-standard rapida 50 kW, 1 charger AC 22 kW);

– Mantova Nord (2 charger multi-standard rapida 50 kW, 1 charger AC 22 kW);

– Area di servizio Po Ovest (2 charger multi-standard rapida 50 kW, 1 charger AC 22 kW);

Ecco l’elenco aggiornato delle colonnine sull’Autostrada A22.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A25 (Torano – Pescara)

– Montevelino Nord e Sud (doppia presa Tipo 2, in grado di erogare fino a 22 kW);

– Brecciarola Nord e Sud (doppia presa Tipo 2, in grado di erogare fino a 22 kW);

Ecco l’elenco aggiornato delle colonnine sull’ Autostrada A25.

Colonnine ricarica sull’Autostrada A26 (Genova – Gravellona Toce)

– Monferrato Ovest (fino a 300 kW)

– Monferrato Est (fino a 300 kW).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A35 (BreBeMi)

– Adda Nord (4 colonnine Tesla da 250 kW, 1 postazione di ricarica universale in corrente alternata)

– Adda Sud (4 colonnine Tesla da 250 kW, 1 postazione di ricarica universale in corrente alternata).

Colonnine ricarica sull’Autostrada A57 (Tangenziale di Mestre)

– Bazzera Nord (1 colonnina, Output Power kW 43-50, Maximum Output Power kW 93).

NUOVE STAZIONI DI RICARICA PER AUTO ELETTRICHE IN ARRIVO

La buona notizia per chi possiede un’auto elettrica è proprio il tentativo del legislatore di incoraggiare il passaggio alla mobilità sostenibile colmando quelle lacune che ne hanno impedito la diffusione. Consentire di fare il pieno di energia sulla rete autostradale è un altro importante passo. La normativa approvata con la LdB 2021 assegna 180 giorni ai concessionari delle autostrade per installare punti di ricarica di potenza elevata. Nel caso di immobilismo o di mancato interesse si aprono le candidature per chi ne fa richiesta. L’iter prevede che il concessionario pubblichi un bando per selezionare l’operatore tenendo conto delle caratteristiche tecniche e commerciali e con l’obiettivo di valorizzare efficienza, qualità e varietà dei servizi proposti. Si tratta insomma di disposizioni più stringenti rispetto a quelle codificate nel decreto legislativo 257 del 2016, che pure prevedeva l’obbligo per i concessionari di installare colonnine elettriche in autostrada.


Fonte

Related Articles

Lascia un Commento